www.ristomeglio.it | Semplici regole per organizzare i collaboratori in un ristorante
È ormai chiaro a tutti i ristoratori professionisti che per avere ospiti felici, c’è bisogno di persone che lavorino con il sorriso. Chi lavora in questo settore sa benissimo che “l’atmosfera” che si crea tra coloro che lavorano in un ristorante è determinante per il successo della propria attività.nante per il successo di un’attività.
organizzazione, personale, comportamento, camerieri, gestione ristorante
2463
post-template-default,single,single-post,postid-2463,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.3,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Ti sei organizzato per far sorridere i tuoi collaboratori?

Ti sei organizzato per far sorridere i tuoi collaboratori?

È ormai chiaro a tutti i ristoratori professionisti che per avere ospiti felici, c’è bisogno di persone che lavorino con il sorriso.

Chi lavora in questo settore sa benissimo che “l’atmosfera” che si crea tra coloro che lavorano in un ristorante è determinante per il successo della propria attività.

Ma come si costruisce quindi, questa atmosfera positiva?

L’elemento principale per riuscire a costituire questa atmosfera positiva, risiede principalmente nella chiara definizione di determinati standard di comportamento: stabilire cioè come ci si deve comportare all’interno del locale e come relazionarsi tra colleghi.

Sembra facile e scontato, vero?

Tutti i ristoranti che ricevono molte lamentele, cattive recensioni sui social oppure che hanno personale con il morale basso e che viene sostituito spesso, non si sono mai impegnati per creare questa atmosfera di collaborazione professionale.

In altre parole, molto probabilmente non hanno mai investito il loro tempo tempo nel definire quali dovevano essere le regole di comportamento all’interno del ristorante o – forse ancora peggio – non sono mai riusciti a comunicarlo in modo appropriato.

Affinché qualsiasi ristorante possa operare correttamente, tutti i membri dello staff (compresi i titolari e i manager), devono comprendere in modo chiaro e preciso che esistono delle regole interne le quali indicano, tra le varie cose:

  • quali sono i comportamenti accettabili durante il lavoro e quali non lo sono;
  • cosa ci si aspetta da chi presta la propria opera;
  • come si interagisce e ci si relaziona tra colleghi;
  • quali sono le responsabilità di ogni professionista all’interno dell’organizzazione.

 

Per semplificarti il compito, ho creato alcuni suggerimenti che possono contribuire alla realizzazione di semplici e comprensibili regole organizzative interne:

  1. fai sempre del tuo meglio. Le aspettative di tutti sono che ci si metta al lavoro dando sempre il meglio di sé. Ogni attività che viene svolta nel ristorante è sempre importante.
  2. Fare del proprio meglio significa che di fronte a una situazione di crisi o criticità, si deve operare per trovare la soluzione e non per trovare un colpevole al quale attribuire il problema. Per trovare la soluzione tutti possono chiedere aiuto a tutti, senza esclusioni o limiti.
  3. Sii affidabile e non aver paura ad assumerti le responsabilità, cercando di fare sempre ciò per il quale sei stato assunto. Non bisogna fuggire di fronte a un problema ma è preferibile andargli incontro per risolverlo senza scaricare responsabilità sugli altri e soprattutto senza rimandare.
  4. Mostra sempre agli altri che ti impegni e gli altri faranno lo stesso con te. Rispetta tutti, colleghi e clienti. Sii educato, gentile e usa sempre le parole magiche “Per favore”, “Grazie”, “Mi dispiace” e “Perdonami” quando sai d’aver sbagliato.
  5. Esprimi e dimostra apprezzamento per l’operato altrui il più spesso possibile.
  6. Incoraggia ripetutamente i tuoi colleghi, soprattutto nei momenti di maggiore difficoltà.
  7. Evita le critiche: sono dannose e non aiutano il gruppo a crescere.
  8. Quando sbagli, non dimenticare la lezione che ogni errore porta con sé.

 

Se nel tuo ristorante non hai mai stabilito regole organizzative, inizia con queste semplici regole e poi aggiungine altre personalizzate specificatamente per la tua attività.

Presta molta attenzione al fatto che non è sufficiente comunicare delle semplici regole organizzative come queste, ma è sempre necessario dare l’esempio e “far notare” con calma e attenzione quando viene commesso un errore.

Nessun ristorante ha mai raggiunto l’eccellenza tollerando la mediocrità e il comportamento negativo. Per raggiungere e meritare il successo bisogna fare bene, tutti i giorni (a partire da ora)!

Buon Lavoro.

Paolo Guidi

paolo.guidi@ristomeglio.it
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.