www.ristomeglio.it | Migliora l’esperienza d’acquisto dei tuoi clienti. Migliorerai i tuoi profitti.
Questo sito vuole essere di supporto a tutti coloro che gestiscono un ristorante e a tutti quelli che stanno per farlo. Un pratico aiuto per costruire un business di successo.
ristomeglio, paolo guidi, ristorazione, gestione locali, ristoranti, pizzeria, pub, marketing della ristorazione, orderman, palmari, food cost, trattoria, ristorazione commerciale, controllo costi, controllo food cost, marketing ristorazione
1701
post-template-default,single,single-post,postid-1701,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.3,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Migliora l’esperienza d’acquisto dei tuoi clienti. Migliorerai i tuoi profitti.

migliorare profitti ristorante

Migliora l’esperienza d’acquisto dei tuoi clienti. Migliorerai i tuoi profitti.

Come aumentare il fatturato del ristorante migliorando l’esperienza d’acquisto

Siamo ormai tutti d’accordo.
I ristoranti, gli esercizi pubblici e tutti coloro che desiderano sia mantenere sia acquisire clienti, devono assolutamente adoperarsi per migliorare l’esperienza di fruizione e acquisto dei propri clienti.
Solo così possono spostare l’attenzione dal prezzo e migrarla alla qualità percepita.

È quindi ormai evidente che l’esperienza d’acquisto rappresenta il più importante elemento per sviluppare la propria attività e che, nella guerra del prezzo, non c’è nessun vincitore.
Nel momento in cui, infatti, un ristorante compete solo sul prezzo, l’unico modo per sopravvivere è quello ridurre i costi; ma domandati: per quanto tempo si è in grado di tagliare i costi senza incidere pesantemente sui prodotti e sul servizio?

Ma anche coloro che hanno smesso di competere con il prezzo e riescono a fornire prodotti di qualità, anche loro non possono tralasciare l’esperienza d’acquisto dei propri clienti.

Allora, che cosa è quella che viene definita “l’Esperienza d’Acquisto“?
Molte persone per molto tempo hanno cercato di definire questo concetto, ponendo di volta in volta l’attenzione su diverse caratteristiche di ciò che si vende. Chi si è focalizzato sul servizio, chi sull’esperienza complessiva vissuta da un cliente, chi sulla velocità di consegna delle pietanze, chi ancora sulla linea di produzione della cucina. Potremmo andare avanti per molto così…

In realtà, l’esperienza d’acquisto è un insieme di tutte queste cose e di altre ancora.

Nel mio libro “La gestione moderna di un esercizio pubblico” (2012), ho riportato un grafico che riassumeva i principali punti di fruizione del servizio di ristorazione.
Per comodità li riporto qui di seguito:

  1. Arrivo con o senza prenotazione
  2. Arrivo all’esterno del locale
  3. Accoglienza
  4. Al tavolo
  5. Servizi di benvenuto
  6. Presentazione dell’offerta (menu)
  7. Fase di fruizione
  8. Presentazione del conto
  9. Servizi di saluto
  10. Giudizio

.
L’obiettivo finale deve essere quello di creare esperienza positiva e piacevole per il consumatore in ogni punto di contatto con il fornitore. Per farlo al meglio è necessario focalizzarsi su ogni singola variabile, ma in particolar modo suggerisco:

Eroga un servizio davvero semplice. Diviene necessario cercare di erogare un’esperienza d’acquisto “liquida”, senza attriti, consentendo agli ospiti di scegliere facilmente ciò che più desiderano, presentando i prodotti attraverso un menu adeguato (al tuo format) e/o degli opportuni strumenti di vendita.

Cerca di capire e ascoltare davvero i clienti. Devi necessariamente fare del tuo meglio per capire cosa ha motivato un cliente a venire nel tuo locale. Perché lo ha fatto, quale suo reale bisogno ha soddisfatto, come è stato soddisfatto…

Personalizza la tua offerta, dove possibile. È importante trattare ogni consumatore come un singolo individuo. Lo stesso piatto può non piacere a tutti nello stesso identico modo. Dove possibile, personalizza: è un modo intelligente di fidelizzare il cliente.

Pensa fuori dal piatto. Cerca sempre di andare oltre il semplice offrire e vendere piatti e pietanze: il Tuo esercizio è molto di più di questo. Non è vero?

Focalizzati sul cliente. Non sei più nel business del cibo (come magari lo era tuo padre che ha aperto il ristorante 40 anni or sono) ma sei nel business delle persone che mangiano, bevono e desiderano vivere esperienze polisensoriali.

Buona esperienza!

© www.ristomeglio.it

 

Paolo Guidi

paolo.guidi@ristomeglio.it
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.