www.ristomeglio.it | Gestire un ristorante: quanto è importante fare una buona prima impressione
Questo sito vuole essere di supporto a tutti coloro che gestiscono un ristorante e a tutti quelli che stanno per farlo. Un pratico aiuto per costruire un business di successo.
ristomeglio, paolo guidi, ristorazione, gestione locali, ristoranti, pizzeria, pub, marketing della ristorazione, orderman, palmari, food cost, trattoria, ristorazione commerciale, controllo costi, controllo food cost, marketing ristorazione
2079
post-template-default,single,single-post,postid-2079,single-format-standard,op-plugin,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.3,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Gestire un ristorante: quanto è importante fare una buona prima impressione

Gestire un ristorante: quanto è importante fare una buona prima impressione

Caro amico ristoratore, a volte la vita nel tuo ristorante è più dura del solito e spesso le verità più crude sono però quelle che determinano il nostro successo o meno. Una delle quali è certamente rappresentata dal fatto che, per ogni tuo nuovo cliente, non avrai mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione (O. Wilde).

Non ti è mai capitato di andare in un ristorante e non appena entrato farti immediatamente un’idea, buona o cattiva, di come passerai le prossime ore in quel locale? Non hai ancora mangiato nulla, hai appena superato la porta di ingresso è già ti stai facendo un’opinione del ristorante, del gestore e di tutto ciò che ruota intorno a quell’attività.

Poco tempo fa ho ricevuto una mail da parte di un iscritto alla nostra newsletter nella quale mi commentava l’esperienza vissuta in un ristorante fortemente raccomandato anche da ottime recensioni on line. La sua prima impressione, mi ha scritto, è stata subito influenzata dalla presenza di pavimenti non tirati a lucido, da visibili ragnatele negli angoli dei muri (macchiati), dall’assenza di accoglienza e dalla palese noncuranza da parte del personale e del presunto titolare della presenza di tale situazione.

Come risultato di tutto ciò, il cliente ha deciso in quel momento di non voler più tornare in quel ristorante sebbene ancora non si fosse nemmeno seduto al tavolo.

Questi aspetti appena citati, insieme ad altri come il cibo, il comportamento del personale, la pulizia dei servizi igienici e via dicendo, riflettono sempre il livello generale nella gestione del ristorante. Non basta pensare di preparare buoni piatti, serve davvero di più.

Il ristorante è anche il luogo delle piacevoli ed inaspettate sorprese, dei sorrisi, dell’accoglienza, del buon umore e di molto altro. Troppo spesso i ristoratori prestano poca attenzione a questi aspetti, troppo spesso tralasciano ciò che genera la prima impressione.

Investire tempo nel generare una positiva prima impressione, implementare sistemi di controllo di tutti gli aspetti che la influenzano, è di fondamentale importanza per Te, amico ristoratore.

Un ristorante funziona quando il proprietario o chi per lui si occupa di vedere l’attività con gli occhi dei clienti e non di pensare solo a quello che si mette nel piatto. Anche perché – se la prima impressione è negativa – il tuo cliente si focalizzerà solo ed esclusivamente su tutti gli aspetti (anche culinari) che possano dargli ragione e rafforzare la sua impressione.

Invece, una buona prima impressione rende anche i piatti più buoni.

Solo se riesci a costruire una buona prima impressione aumenterai le possibilità di crearne poi una seconda e di rendere felici e soddisfatti i tuoi clienti.

Il portafoglio ti ringrazierà!

Buon lavoro!

© Ristomeglio 2018

Paolo Guidi

paolo.guidi@ristomeglio.it
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.